Preghiere di liberazione a Dio Padre

0
277
Dio Padre

O Signore tu sei grande, tu sei Dio, tu sei Padre, noi ti preghiamo per l’intercessione e con l’aiuto degli arcangeli Michele, Gabriele, Raffaele, affinché i nostri fratelli e sorelle siano liberati dal Maligno che li ha resi schiavi.

O Santi tutti venite in nostro aiuto.

Dall’angoscia, dalla tristezza, dalle ossessioni, noi ti preghiamo: liberaci o Signore.

Dall’odio, dalla fornicazione, dall’invidia, noi ti preghiamo: liberaci o Signore.

Dai pensieri di gelosia, di rabbia, di morte, noi ti preghiamo: liberaci o Signore.

Da ogni pensiero di suicidio e aborto, noi ti preghiamo: liberaci o Signore.

Da ogni forma di sessualità cattiva, noi ti preghiamo: liberaci o Signore.

Dalla divisione di famiglia, da ogni amicizia cattiva, noi ti preghiamo: liberaci o Signore.

Da ogni forma di malefizio, di fattura, di stregoneria e da qualsiasi male occulto, noi ti preghiamo: liberaci o Signore.
O Signore che hai detto: “Vi lascio la pace, vi do la mia pace”, per l’intercessione della Vergine Maria, concedici di essere liberati da ogni maledizione e di godere sempre della tua pace.

Per Cristo nostro Signore. Amen.

O Dio, creatore e difensore del genere umano, che hai creato l’uomo a tua immagine e somiglianza, guarda questo tuo servo (nome) che viene attaccato dalle insidie dello spirito immondo, e turbato, scosso e impaurito dalle mene dell’antico avversario, dell’antico nemico della terra.

Allontana, Signore, i suoi assalti, sventa le sue insidie fallaci, caccia via il tentatore.

Segna il tuo servo, e sia tutelato con il tuo nome nell’anima e nel corpo.

Custodisci il suo petto, le sue viscere, il suo cuore.

Dissipa i tentativi dell’avversario di penetrare nel suo intimo.

Concedi, o Signore, la grazia che, invocando il tuo santissimo nome, colui che sino ad ora incuteva timore, egli stesso, atterrito e vinto, se ne fugga, in modo che questo tuo servo, con cuore fermo e mente sincera, ti possa debitamente servire. Per Cristo nostro Signore.

Amen.

(dal Rituale Romano)

O Dio giusto e lodato, o Dio grande e forte, o Dio prima dei secoli, esaudisci la preghiera di quest’uomo peccatore.

Esaudiscimi in quest’ora, tu che hai promesso di esaudire chi ti invoca nella verità e non avere in orrore me che ho labbra impure e nei peccati persisto: Speranza di tutti i confini della terra e di chi è tra gli stranieri lontano, prendi arma e scudo e sorgi in mio aiuto, dispiega la spada e circonda quelli che contro di me si volgono: redarguisci gli spiriti impuri di fronte alla mia stoltezza, si allontani dalla mia mente spirito di odio e di rancore, spirito di invidia e di inganno, spirito di paura e di accidia, spirito di superbia e di ogni altro male e si estingua in me ogni ardore e sollecitudine della carne prodotta per opera del diavolo e sia illuminata la mia mente e il mio corpo e il mio spirito con la luce della tua divina conoscenza; affinché per la moltitudine delle tue compassioni pervenga all’unità della fede, a uomo perfetto, a termine d’età.

E così glorificherò con gli Angeli e con tutti i tuoi Santi, l’onorabilissimo e magnifico tuo nome, del Padre e del Figlio e del Santo Spirito, ora e sempre e nei secoli dei secoli.

Amen

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here